Aisa Impianti: nuova presidenza


Scelto all’unanimità dal consiglio di amministrazione della società, Giacomo Cherici subentra nella carica ad Antonio Boncompagni


Importante passaggio di consegne al vertice di AISA Impianti Spa, la società partecipata dal Comune di Arezzo e altri 10 comuni della provincia aretina proprietaria dell’impianto di selezione termovalorizzazione e compostaggio. Concluso l’esercizio 2016 il presidente Antonio Boncompagni ha lasciato l’incarico per motivi personali, e al suo posto è stato nominato all’unanimità il consigliere Giacomo Cherici. 

Boncompagni è stato il primo Presidente di AISA IMPIANTI, da quando la società era ancora una semplice start up: quella che oggi si presenta al suo successore è una realtà all’avanguardia nel settore del trattamento rifiuti, con particolare attenzione alle attività di recupero, finanziariamente solida, e che anche per l'esercizio 2016 prevede un risultato positivo, in linea con l'utile del 2015.

Tra le priorità che la società ha portato avanti vi sono sempre state il potenziamento delle attività di compostaggio, permettendo ai Comuni dell’area aretina di attivare la raccolta differenziata spinta del rifiuto organico, la riduzione dei costi unitari di trattamento del rifiuto, il mantenimento dell’Impianto di San Zeno sempre ai massimi standard europei in tema di tecnologia e protezione dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile, il potenziamento delle strutture di controllo delle attività aziendali, l’incremento della solidità finanziaria e la patrimonializzazione dell’Azienda, forte di competenze e professionalità all'avanguardia e di grande attaccamento aziendale di tutto il personale, in questi anni l'impianto di San Zeno si è aperto alla cittadinanza ed a tutti i professionisti che hanno voluto conoscere l'impianto pubblico della città.  Sono partite le campagne che l’Azienda ha promosso contro lo spreco alimentare ed i numerosi convegni tecnici, finalizzati a divulgare una cultura ambientale favorevole al recupero ed a far conoscere gli elevati livelli tecnologici ed industriali che contraddistinguono l’Impianto di San Zeno.

In piena continuità si pone la nomina di Giacomo Cherici, scelto all’unanimità dal consiglio di amministrazione per la  sua ventennale competenza nel settore e per la profonda conoscenza dell’azienda stessa. Toccherà a lui aiutare AISA Impianti a vincere le sue prossime sfide, tra le quali l’ottenimento del Rating di Legalità, riservato a quelle aziende che hanno aderito a Codici Etici di autoregolamentazione e adottato modelli organizzativi di prevenzione e di contrasto della corruzione, e il completamento del progetto di trasformazione integrale dell’Impianto di San Zeno in un polo tecnologico dedicato al recupero e ridurre i costi di smaltimento oggi a carico dei cittadini sulla base dei nuovi progetti e di un piano industriale tutto teso a migliorare l'equilibrio ambientale e all'ottimizzazione dei costi.